CREAZIONI - donna

L’abito da matrimonio – vestito Bustier a tema vino per Upo&Sara

 

Quando i tuoi amici ti annunciano che il tema del loro matrimonio è il vino, sai di aver scelto bene le persone di cui circondarti. ;D

 

A parte gli scherzi: Upo & Sara li ho fatti conoscere io, sapendo che DI SICURO si sarebbero piaciuti. Trovarsi, dopo parecchi anni, a celebrare la loro felicità e la loro bellissima bimba… non può che rendermi entusiasta!

Volendo vestirmi bene ed essere a tema -che, non so se capite, ma mi sento un po’ come la Fata Madrina– ho chiesto a Sara il permesso di utilizzare le stoffe Waxprint che Beppe mi ha regalato al compleanno:

 

vestito-bustier-vite-ocra-9

@saravittoria84 mi ha detto che, al suo matrimonio, posso vestirmi colorata. #ciaonè , #sobrietá ! /// stoffe by #dubaitessuti, #brescia \\\ #waxprint #dubai #afro #cucito #sarta #cucitoitaliano #seamstress #bridal #couture #waxfabrics #prints #colours #upino #bergamo #upo&sara #cartamodello #pattern

Una foto pubblicata da Elena Perletti (@eleperl) in data:

…and Sara said Yes!!!

Vabbè, magari Upo era più emozionato… ma è stato un grande Sì pure per me: segretamente, nutrivo già dei progetti per Le Foglie! Ahem, non sono certa siano foglie di Vite (Uva in Africa???? Mi sono documentata: sembra sia possibile) ma un pochino ci assomigliano. Digressioni a parte, i miei secret Plans (Snowden non li aveva ancora resi pubblici ma so che la CIA stava cercando di decriptare il mio block notes) erano questi:

 

Hey, it’s #sewphotohop day2! Let’s talk about my Favourite Skill. Mumble mumble. I’m not a professional #seamstress and my works are always far from perfect but I’m quite #proud of the fact that 99% of the garments I sew are from a self drafted pattern. I’ve never attended a #sewing or #design School: 2 years ago I just had a 10 hours course but even the very first skirt I made when I started sewing was entirely from my #imagination. @houseofpinheiro, what about you? // #madeinitaly #handmade #diy #cucitoitaliano #fattoamano #tattoedgirl #italiangirl #italy Una foto pubblicata da Elena Perletti (@eleperl) in data:

 

#sewphotohop by @houseofpinheiro – day 12:  Tips & Techniques – OMG… I think i’m not so good to teach someone “secret sewing tips” but my favourite Technique (just because is the last one I’ve learnt) is BONING! (Soon on my #blog) #sewcialists#sewersofinstagram #dressmaking #diy #cucitoitaliano #fattoamano Una foto pubblicata da Elena Perletti (@eleperl) in data:

Il mio bustino precedente mi aveva insegnato molto: in particolare, prima di cominciare a disegnare il nuovo cartamodello, ero già certa di volere cerniera sul fianco, almeno 6 stecche, coppe tagliate in verticale & più tonde.

Questo articolo di Gertie mi è stato DAVVERO utile per capire come procedere: per me, che non ho una formazione specifica nel campo della moda/ sartoria è importante vedere come “fanno le cose” gli altri.

 

#sewphotohop by @houseofpinheiro and @sewoveritlondon – day 14: WARDROBE – have I told you I love dresses and prints yet? Sooo… my wardrobe has a massive concentration of these two elements! In the pic, my last baby (more tomorrow on my blog): a #memade bustier dress in an amazing #waxprint #afro cotton for the #marriage of my #bff Sara & Upo! (@giusfalco behind me pretends to be The Little Lord with his black #burda7046 jacket) #sewcialists#sewersofinstagram #dressmaking #diy #cucitoitaliano #fattoamano Una foto pubblicata da Elena Perletti (@eleperl) in data:

 

Gertie è sempre una grande fonte di ispirazione ed è decisamente generosa e precisa nel divulgare le più disparate tecniche sartoriali.

Come spesso accade, io ho optato per una versione semplificata: no Underwires, no fusible fleece, no woven interfacing. Inoltre, il mio modello ha la fodera uguale all’esterno, mentre quello di Gertie ha il lato frontale esterno molto più elegante (eh, lo devo ammettere).

L’altra grossa differenza è che Gertie ha deciso di utilizzare dello shirring sul retro, per assicurare una perfetta vestibilità. Non sono contraria ad utilizzare questa tenica (in passato ne ho fatto largo uso) ma, in questo caso, mi è sembrava… una scorciatoia poco elegante.

Io volevo un abito che “stesse su da solo” in modo perfetto.

 

vestito-bustier-vite-ocra-7 vestito-bustier-vite-ocra-6 vestito-bustier-vite-ocra-5

 

Quando cucio un capo, punto sempre a imparare qualcosa di nuovo: la bellezza e il divertimento stanno nella sfida. La novità, questo giro, era creare un abito “autoreggente” elegante ma inusuale.

Ho amato il processo creativo dietro a questo vestito e sono soddisfatta del risultato raggiunto. Nel 2017 dovrò realizzare gli abiti per le 5 damigelle di un matrimonio importante e sono certa che farò tesoro di questa esperienza!

 

vestito-bustier-vite-ocra-3

vestito-bustier-vite-ocra-2

 

Come al termine di bel libro, anche il progetto di questo vestito mi ha un po’ “svuotata”: vorrei non averlo finito ed essere ancora assorbita nella progettazione!

Poi, so benissimo che ha dei difetti che molte sarte non tollererebbero: il print-matching, in primis (in realtà, non ho affatto cercato di far combaciare i bordi della stampa: lo trovo una cosa essenziale se si parla di righe, tartan, fantasie geometriche… In questo caso, con una stoffa waprint colorata e “matta”, mi sembrava bello creare delle macchie di colore vivaci e casuali).

De gustibus… ma spero il vestito piaccia anche a voi!

lascia un messaggio

Altre creazioni

31 Dicembre 12

Diy and craft

Pantaloni Triangolari
27 Gennaio 13

Let's talk about RE-fashion

come dare una seconda chance a vecchi capi
05 Luglio 13

Sartoria fai da te

continua la battaglia per la camicia perfetta